Work in progress!

Ritorno su questi schermi dopo una pausa estiva lunga, lunghissima. Fatta di nana, mare, lavoro, pittura e progetti. Se di questi ultimi non vi voglio ancora svelare nulla, della pittura ho invece intenzione di dirvi, anzi mostrarvi qualcosa.

Continua a leggere “Work in progress!”

Annunci

I colori della vita

ebmela_IncredibleIndia_IColoriDellaVita

Ho iniziato questa tela la sera prima di andare in ospedale. Dopo circa 48 ore è nata Sofia.
Tornata a casa, nonostante mi piacesse l’idea di aver dipinto questo quadro poco prima di sconvolgere la mia vita, non ero soddisfatta del risultato finale. I colori erano troppo spenti, non esprimevano lo stesso contrasto che avevo catturato attraverso la fotografia. Il contrasto tra il bianco del Taj Mahal e i sari colorati.

Continua a leggere “I colori della vita”

Il sadu di Jaipur

ebmela-IncredibleIndia-Il-sadu-di-jaipur

50 x 70, 2016, acrilico su tela

Partiamo da una breve, brevissima premessa.

In questi mesi, lontano da questi schermi e anche un po’ dai pennelli, è iniziata un’avvenutra grande. Un’avventura che ha fagocitato il mio tempo e le mie energie, ma per la quale voglio tornare e sono tornata a occuparmi del mio orticello colorato. Perché essere mamma non è il solo, unico centro del mio essere. Non voglio rischiare di annullarmi dentro un’unica, grande etichetta. Io sono mille cose e persone, e voglio che mia figlia cresca dipingendo insieme a me, ridendo quando il suo papà ci sgriderà perché avremo di nuovo sporcato il pavimento, imparando che le emozioni hanno molte vie di espressione. Una di queste è il colore.

La sera prima che nascesse, dipingevo uno dei quadri di questa serie.

Da un po’ di tempo, sentivo il bisogno di una strada espressiva meno “ragionata” e più “istintiva”, così ho chiesto ai miei omini senza volto di aspettarmi pazienti. E ho cercato nei colori la forza e la libertà di cui avevo bisogno. E dire “colori” dopo il viaggio di due anni fa, per me, non può che voler dire tornare in quella terra incredibile, straordinaria. Non può che voler dire ispirarsi all’India.

Continua a leggere “Il sadu di Jaipur”